cshong-kI5rVG1PB7U-unsplash

API Q1 & Q2 Quality Management Standards

L’API “American Petroleum Institute” oltre ad essere l’unica associazione di categoria, sviluppa molti standard per l’industria del petrolio e del gas naturale, ed è per questo motivo che la certificazione API Q1/API Q2 è così importante per le imprese.

Ad oggi sempre più aziende acquisiscono la certificazione API Q1 e Q2, queste vanno dalle piccole imprese imprenditoriali alle grandi società multinazionali che forniscono prodotti o servizi all’industria del petrolio e del gas naturale.

I requisiti dell’API Q1 sono coerenti ed includono elementi di altri sistemi di gestione (qualità, ambiente, salute e sicurezza sul lavoro, finanziari e di gestione del rischio), essi sono strutturati in modo da ridurre al minimo la probabilità di non conformità. L’API Q1 può essere utilizzata in combinazione o indipendentemente da altri documenti specifici del settore dell’industria del petrolio e del gas naturale, inoltre, può essere utilizzata da soggetti interni ed esterni, compresi gli organismi di certificazione, per valutare la capacità dell’organizzazione di soddisfare i clienti, i requisiti di legge e le disposizioni normative.

API Q1 promuove l’integrazione di un approccio per processi, l’implementazione e miglioramento dell’efficacia di un sistema di gestione per la qualità, questo prevede un controllo continuo dei requisiti indicati, nonché di facilitare la sovrapposizione dei processi.

L’obiettivo dell’implementazione dell’API Q1 è quello di fornire i requisiti minimi per lo sviluppo di un sistema di gestione qualità che fornisce un miglioramento continuo e sottolinea la prevenzione dei difetti. È stata progettata per promuovere affidabilità nel settore manifatturiero del petrolio e del gas naturale.

I punti chiave di un sistema API Q1 sono:

  • formalizzazione delle competenze e la formazione del personale dipendente;
  • rafforzare la valutazione del rischio e gestione del rischio in tutta la serie;
  • pianificazione di emergenza;
  • controllo della catena di fornitura;
  • manutenzione preventiva;
  • validazione dei progetti.

I vantaggi della certificazione API Q1:

  • Soddisfare le richieste dei clienti
  • Aumentare i ricavi e superare la concorrenza
  • Migliorare la credibilità dei prodotti e servizi erogati
  • Migliorare l’attività e ridurre i rischi all’interno dell’organizzazione

L’analisi dell’impatto di un sistema Api Q1 (9^ edizione) su un sistema di gestione qualità ISO 9001:2015, ha evidenziato i seguenti risultati: 9 requisiti non chiari, 31 requisiti di impatto basso e 22 requisiti di impatto elevato.

 

ISO

9001

Requirement Description

Q1

9th Ed

Impact

 
 
 

4.1

– Determine External and internal issues

Unclear

 
 

4.1

– Monitor and review information about issues

Unclear

 

4.2.a

– Determine Interested parties

Clear / High Impact

 

4.2.b

– Determine requirements of interested parties

Clear / High Impact

 

4.3

Org shall determine boundaries and applicability of QMS

4.4.1.a

 

4.3

Org shall Determine Scope

4.4.1.b.1

 

4.3.a

– Consider External and internal issues

4.4.1

 

4.3.b

– Consider requirements of interested parties

5.4.2, 5.1.2, 5.1.3

 

4.3.c

– Products and services offered

4.4.1

 

4.3

Org Shall Apply all applicable requirements of ISO9001

4.4.1.b

 

4.3

Scope shall be available

4.4.1.b.1

 

4.3

Scope shall be maintained

4.4.1.b.2

 

4.3

Scope shall state types of products and services covered

Clear / High Impact

 

4.3

Scope shall justify exclusion of requirements

4.4.1.b.1

 

4.4.1

– Organization Establish, implement, maintain, and continually improve QMS

4.1.1 , 6.1

 

4.4.1

– Organization Determine processes needed for QMS and their application

4.1.4.a , 4.1.4.b

 

4.4.1.a

– Organization Determine Inputs and outputs

5.4.2, 5.1.2, 5.1.3

 

4.4.1.b

– Organization Determine Sequence and interaction of processes

4.4.1.b.2

 

4.4.1.c

– Organization Determine Criteria and methods

4.1.4.a, 4.1.4.b

 

4.4.1.d

– Organization Determine resources and ensure their availability

4.2.1

 

4.4.1.e

– Organization assigns responsibilities and authorities for processes

4.2.2

 

4.4.1.f

– Organization address risks and opportunities

5.2.d, 5.3

Clear / Low Impact

 

4.4.1.g

– Organization evaluates processes and implement needed changes

6.2.3, 6.3.d

 

4.4.1.h

– Organization improve processes and QMS

4.1.1, 6.1 , 6.5

 

4.4.2.a

– Organization maintain documented information

4.4.1.c

 

4.4.2.b

– Organization retain documented information

4.4.1.d , 4.4.3, 4.5

 
 

 

ISO

9001

Requirements Description

Q1

9th Ed

Impact

 
 
 

9.1.1.a)

Org determine what needs to be monitored and measured

Clear / Low Impact

 
 
 

9.1.1.b)

Org determine methods

6.1

 

9.1.1.c)

Org determine when

Clear / Low Impact

 
 

9.1.1.d)

Org determine when to analyze and evaluate


Clear / Low Impact

 
 

9.1.1

Org evaluate performance and effectiveness of QMS

6.1

 

9.1.1

Org retain documented information as evidence of the results

Throughout 6

 

9.1.2

Org Monitor customer perceptions of meeting expectations

6.2.1

 

9.1.2

Org determine methods of obtaining, monitoring, reviewing

6.2.1

 

9.1.3

Org analyze and evaluate data from monitoring and measuring

6.3

 

9.1.3.a)

Results evaluate: – Product Conformity

6.3.b

 

9.1.3.b)

– Customer satisfaction

6.3.a

 

9.1.3.c)

– Performance and effectiveness of QMS

6.3

 

9.1.3.d)

– Effectiveness of planning

6.2.3

Possible Gap

 
 
 
 

9.1.3.e)

– effectiveness of actions taken to address risks and opportunities

6.4.2.f + 6.4.3.a +

6.4.3.e + 6.5.2.f

 
 
 

9.1.3.f)

– Performance of External Providers

6.3.e + 6.5.h

 

9.1.3.g)

– Needs for QMS improvements

6.3 + 6.5.2.j

 

9.2.1

Org Conducts Internal Audit

6.2.2.1

 

9.2.a) 1

– QMS conforms to Org Requirements for QMS

6.2.2.1

 

9.2.a) 2

– ISO requirements

Clear / High Impact

 
 
 

9.2.b)

QMS implemented and maintained

6.2.2.1

 
 

 

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email