cshong-kI5rVG1PB7U-unsplash

La UNI ISO 45001:2018

INTRODUZIONE

La UNI ISO 45001 “Sistemi di gestione per la salute e sicurezza – Requisiti e guida per l’uso” definisce gli standard minimi di buona pratica per la protezione dei lavoratori in tutto il mondo.

Stabilisce un quadro per migliorare la sicurezza, ridurre i rischi in ambito lavorativo e migliorare la salute e il benessere dei lavoratori, permettendo così alle organizzazioni di aumentare in modo proattivo le performance in materia di salute e sicurezza. 

Le novità della UNI ISO 45001 coincidono con il focus sulla leadership, coinvolgimento dei lavoratori, valutazione dei rischi, gestione dell’outsourcing, che rafforzano l’approccio gestionale e organizzativo per sostenere l’adozione di una cultura di impresa che guardi alla salute e alla sicurezza sul lavoro non solo come a un adempimento normativo, ma come una parte essenziale dei processi lavorativi e a un’opportunità di miglioramento e crescita complessiva delle performance aziendali.

La norma si applica a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, dal settore di appartenenza e dalla natura delle sue attività ed è progettata per essere integrata nei processi di gestione già esistenti come la UNI EN ISO 9001 e la UNI EN ISO 14001.

VANTAGGI

L’applicazione della norma porta ai seguenti benefici:

  • La riduzione degli incidenti sul lavoro.
  • La diminuzione dell’assenteismo e del turnover e quindi una più alta produttività.
  • La riduzione dei costi dei premi assicurativi.
  • La creazione di una cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza che incoraggi i lavoratori a svolgere un ruolo attivo.
  • Un miglioramento del morale dei lavoratori.
  • Il maggiore impegno dei vertici aziendali a migliorare le performance di salute e sicurezza sul lavoro.
  • La capacità di soddisfare gli obblighi legali e normativi dell’organizzazione.
  • Un miglioramento dell’immagine e della reputazione.

CAMBIAMENTI CHIAVI NELLA ISO 45001

Capitolo Descrizione
4.1 Contesto aziendale: questioni esterne e interne, introduce nuove clausole per la determinazione sistematica e il monitoraggio del contesto aziendale.
4.2 Lavoratori e altre parti interessate: introduce una maggiore attenzione ai bisogni e alle aspettative per i lavoratori e per le altre parti interessate e il coinvolgimento dei lavoratori. Questo per identificare e comprendere sistematicamente i fattori che devono essere gestiti attraverso il sistema di gestione.
6.1.1
6.1.2.3
6.1.4
Gestione dei rischi e delle opportunità: alle aziende spetta la determinazione, la presa in carico e, ove necessario, l’obbligo di intervento per affrontare eventuali rischi o opportunità che possono avere un impatto (positivo o negativo) sulla capacità del sistema di gestione di fornire i risultati previsti, tra cui una maggiore sicurezza e salute sul luogo di lavoro.
5.1 Leadership e impegno di gestione: la ISO 45001 pone una maggiore enfasi sul top management affinché si impegni attivamente e si assuma la responsabilità per l’efficacia del sistema di gestione.
6.2.1
6.2.2
Obbiettivi e prestazioni: maggiore attenzione agli obbiettivi come fattori di miglioramento.
9.1.1 Valutazione delle prestazioni.
5.4 Partecipazione, consultazione e partecipazione dei lavoratori.
7.4 Comunicazione: la ISO 45001 è più prescrittiva rispetto ad un “automatismo” della comunicazione, indicando la necessità di definire cosa, quando e come comunicare.
8.1.4 Approvvigionamento, inclusi i processi in outsourcing e gli appaltatori.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email